fbpx

ISCOS EMILIA ROMAGNA

“Dobbiamo sempre fare qualcosa di più, non fermarci, andare avanti, guardare oltre al di là del mero progetto. Dobbiamo cercare le persone nella loro pienezza, leggere il loro carico di sofferenza, tirar fuori le loro capacità, illuminare le loro speranze”
Enrico Giusti

ISCOS Emilia Romagna

ISCOS Emilia-Romagna Onlus nasce nel 1990 su iniziativa della CISL regionale e grazie alla passione di Enrico Giusti, sindacalista scomparso nell’ottobre del 2007. La sua mission è rafforzare la solidarietà ed i legami tra i popoli attraverso progetti di cooperazione internazionale mirati al miglioramento delle condizioni di vita, di lavoro, di salute dei lavoratori e delle rispettive famiglie residenti nei paesi in via di sviluppo ed in transizione.

I concetti chiave del nostro lavoro sono:

  • INCLUSIVITÀ
    dare voce a tutti attraverso il coinvolgimento di sindacati, organizzazioni della società civile, governi e imprese.
  • PROSSIMITÀ
    diffondere le competenze il più ampiamente e quanto più vicino ai problemi possibile, promuovendo responsabilità ed elasticità.
  • RECIPROCITÀ
    costruire comunità basate sulla fiducia tra i partecipanti, creando impegni verso ciascuno e in vista di obiettivi condivisi

Il lavoro dignitoso

Lavoro dignitoso significa migliori prospettive per lo sviluppo personale e per l’integrazione sociale, libertà di manifestare le proprie opinioni, di organizzarsi e di partecipare alle decisioni riguardanti la propria vita, dare pari opportunità di trattamento a tutte le donne e gli uomini.

Il lavoro dignitoso è la chiave per l’eliminazione della povertà, ciò che consente di partecipare alla ridistribuzione dei guadagni provenienti da un’economia internazionale sempre più globalizzata: la creazione di condizioni di lavoro dignitose deve quindi essere alla base di tutte le politiche di sviluppo.

ISCOS lavora per:

  • Creare occupazione attraverso la promozione ed il rafforzamento di cooperative e imprese autogestite dai lavoratori
  • Tutelare i diritti dei lavoratori insieme alle loro associazioni.
  • Migliorare il sistema di protezione sociale delle persone con disabilità.
  • Promuovere il dialogo sociale e la responsabilità sociale d’impresa.

Curriculum