Progetto 'FARMING RIGHTS - COLTIVARE I DIRITTI: promuovere i diritti dei lavoratori etiopi nel settore floricoltura' Valdesi 2016

 

Obiettivi

Il progetto intende favorire il miglioramento delle condizioni dei lavoratori agricoli delle serre floricole in Etiopia, promuovendo la certificazione e la responsabilità sociale d'impresa, in merito ad un'idea di floricoltura sostenibile.


Attività

- organizzazione di una visita di conoscenza e scambio di buone pratiche in Kenia volta ad un confronto tra standard di certificazione e modelli organizzativi aziendali e sindacali. La visita prevede lo scambio tra una delegazione di sindacalisti di CETU Etiopia e una delegazione di Fairtrade Kenya per confrontarsi sul processo di certificazione, gli standard previsti e i benefici per i lavoratori e le aziende

- organizzazione di 4 workshops formativi all'interno di 4 aziende floricole attive sul territorio etiope e dove il sindacato CETU è presente con degli iscritti, per spiegare l'importanza della certificazione Fairtrade, gli standard previsti, i passaggi necessari per ottenere la certificazione e i vantaggi sia per i lavoratori (grazie al miglioramento delle loro condizioni lavorative e del premium da utilizzare in interventi sociali a favore della comunità locale) sia per l'impresa, che si inserirebbe in un circuito di certificazione di tutta la filiera e nuovi canali di sbocco commerciale

- organizzazione di 2 tavole rotonde sulla floricultura sostenibile alla presenza dei principali stakeholder etiopi del settore (CETU, Confederazione dei Sindacati Etiopi dell’Agricoltura, Ministero dell'Agricoltura, Fairtrade East Africa, Rappresentanti dei lavoratori, Rappresentanti dei proprietari delle serre, Rappresentanti EPHEA – Ethiopian Producer Horticulture Exporters Association), per migliorare il dialogo sociale e confrontarsi sull'importanza della certificazione, discuterne l'applicabilità anche ad altri settori, oltre a quello floricolo, e la responsabilità sociale d'impresa. Ai tavoli è prevista la partecipazione di Associazioni internazionali e nazionali storicamente impegnate nella definizione di una normativa di riferimento per la certificazione della sostenibilità di filiera, come l'internazionale Fairtrade e la locale EPHEA. Importante sarà la partecipazione del Ministero dell'Agricoltura per l'opportunità di tradurre e integrare nella normativa nazionale  le indicazioni prodotte dai tavoli di discussione

- realizzazione di una giornata di sensibilizzazione regionale in Emilia-Romagna sulle attività progettuali, con il coinvolgimento di Fairtrade Italia, per sensibilizzare i consumatori italiani sul consumo critico di fiori freschi e sulle condizioni dei lavoratori delle serre in Etiopia

Partners

CETU, Confederazione dei Sindacati Etiopi

Beneficiari

I beneficiari saranno: 1500 tra lavoratori e lavoratrici agricole impiegati nelle serre floricole situate alla periferia sud di Addis Abeba, informati sulla certificazione Fairtrade e i suoi vantaggi; 40 persone tra i principali stakeholders coinvolti nelle tavole di discussione; 3 sindacalisti di Cetu coinvolti nello scambio con Fairtrade Kenya.

I beneficiari indiretti saranno invece moltissimi e comprenderanno tutti i lavoratori e sindacalisti, a cui i colleghi formati replicheranno e diffonderanno le buone pratiche apprese durante i workshops e le idee proposte nei tavoli di discussione.

Finanziatori

Chiesa Valdese, ISCOS E.R., CETU

Costo totale: 27.809,30 euro

Finanziamento ottenuto dalla Chiesa Valdese: 17.350,00 Euro

ISCOS EMILIA ROMAGNA ONLUS - ISTITUTO SINDACALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO
40121 Bologna - Via Milazzo, 16 - Tel. 051.256842 - 051.256853 - Fax 051.4210320 - C.F. 92025940377